L'IMMERSIONE RACCONTATA DA ...
Leonardo  

 



Immersione sull'Equa 

Domenica mattina appuntamento alle 9 in punto all'OssodiSeppia Diving Center per un'emozionante discesa sull'Equa....era tanto che volevo andarci, ma per una cosa o per un'altra avevo sempre rimandato.
Il mare è una tavola, così partiamo con il gommone del diving per una lunga traversata che ci porta fino al pedagno, in prossimità di P.ta Montenegro, sotto il quale ci sta l'Equa.
L'Equa è un cacciasommergibile lungo 40 metri speronato da una unità tedesca nel '44 e perciò colato a picco.
Sul gommone siamo in dieci, alcuni scendono in nitrox, altri in aria. Assembliamo l'attrezzatura e ci buttiamo in acqua...ci sono 30 metri di visibilità: uno spettacolo. Sotto di noi 40 metri di acqua. La corrente è assente e noi iniziamo la discesa nel blu lungo il pedagno. Arrivati alla profondità di 30 metri improvvisamente la visiblità diventa di 20 cm... che peccato.... Una volta sul relitto iniziamo a esplorare la parte destra. Arriviamo a prua dove c'è un bellissimo cannone che punta nel blu. Sulla sabbia giace una mitragliatrice ad una profondità di 40 metri. E' per noi il punto più profondo. Risaliamo qualche metro e esploriamo la parte centrale della nave con i suoi due fumaioli che escono dalla nebbia. Li vicino c'è anche un grosso grongo che fa capolino. Il mio Aladin mi segnala che sono uscito fuori curva e vista la visibilità decidiamo di risalire. Arriviamo alla stazione decompressiva posta a 6 metri e facciamo la breve sosta di decompressione, dopodichè usciamo dall'acqua.
Un bellissimo relitto sul quale sicuramente ritornerò, data la visibilità ridotta.

Leonardo

 

 


torna al LogBook

torna alla HomePage di Diveitaly