L'IMMERSIONE RACCONTATA DA ...
Alessandro  

 



La Secca del Papa 

Mi sono immerso migliaia di volte con l'intensa emozione di attraversare quel confine d'acqua .
Sentirmi acqua per vivere nell'acqua, immaginarmi pesce e correre in branco.
Uno dei luoghi che pių intensamente fanno correre la fantasia č situato in Sardegna, dove l'Isola di Tavolara diventa un braccio di terra proteso verso il mare a chiamare a se la miriade di organismi e specie per un tripudio "tropicale", un festival del mare. Non esagero, difficile che un "tuffo" in queste acque, un immersione alla "secca del papa" possa deludere, l'unico rammarico č dato dall'inclemente bip del computer che ti avvisa della fine, un difficile distacco per un arrivederci sempre accompagnato da un volteggio finale che dal cappello finale dei 16 metri porta verso la boa e la superficie.
Impossibile voltare le spalle al "paradiso dei paradisi" e l'emozionante incontrarsi di lucidi sguardi e muti sorrisi ci accompagna in risalita esprimendo molto pių di tante parole.
Alzare le braccia per un ideale abbraccio ed un arrivederci affettuoso da parte di chi ama il mare e cosi lo vuole ritrovare. Un invito a tutti a desrivere questo luogo "inconsueto" dai connotati per me profondamente poetici".



.

 

 

 


torna al LogBook

torna alla HomePage di Diveitaly