Biologia
                  INCONTRO   NEL MARE

 



La Cernia Bruna


immagine grande
Chi tra i subacque non si è mai emozionato incontrando sott'acqua la cernia bruna? Pur se in questi ultimi anni stanno aumentando le zone del Mediterraneo dove la Cernia Bruna sta tornando a farsi vedere, l'emozionante incontro nel mare nostrum non può certo definirsi frequente. In parte questo è dovuto al comportamento dell'animale, paricolarmente sospettoso e diffidente, che lo porta ad rifugiarsi rapidamente nella tana al sopraggiungere dei subacquei.
Esistono tuttavia delle oasi in cui è possibile non solo osservare questi animali con tutta la calma necessaria, ma addirittura avvicinarli e giorcare con loro quasi fossero degli animali domestici. Si intuisce facilmente che stiamo parlando del Parco Marino di Lavezzi e della famosissima Secca della Cernie. Senza averla fatta, è difficile immaginare l'immersione e l'incontro con non uno ma numerosissimi esemplari di Cernia Bruna che si fanno avanti e nuotano assieme ai subacquei che scendono su questa secca.
I primi ad avvicinarsi sono gli esemplari più giovani, quelli che abitano la parte meno profonda della Secca, a circa 20 metri di profondità. Sono anche i più socievoli e volentieri poseranno davanti agli obiettivi delle videcamere e delle macchine fotografiche. Volendo incontrare gli esemplari di maggiori dimensioni, è necessario spingersi verso i 30 metri, ma l'incontro non è altrettanto facile poichè questi esemplari sono assai più schivi dei precedenti. Rispettiamo questi splendidi aniamli e tratteniamoci dall'offrire loro del cibo, per non alterare l'equilibrio della loro alimentazione.
La Scheda: Cernia Bruna (Epinephelus guaza, famiglia: Serranidi)
Habitat: fondali rocciosi
Profondità: da pochi metri fino a 100m
Dimensioni: può superare 1m di lunghezza
Caratteristiche: la colorazione tipica di questa Cernia è generalmente brunastra con macchie più chiare distribuite sui fianchi e sul dorso, anche se la livrea può variare a seconda delle condizioni e dello stato evolutivo del pesce. La coda, ampia ed a forma di ventaglio, ha la parte terminale colorata di blu scuro. E' un animale ermafrodita. Gli esemplari più grandi oltrepassano il metro di lunghezza e possono pesare 70kg. Presente nel Mediterraneo e nell'Atlantico sia orientale che occidentale.

Foto copyright Alessandro Tommasi - Italy - testo di Andrea Bicciolo
Scheda biologica di Emanuela Cappelli -

 

 

Pagina realizzata dallo Staff
Multimedia Dive Guide


GUIDE ALLE IMMERSIONI
SU CD-ROM