GianMaria Iacobone

   GianMaria Iacobone è nato a Napoli nel 1967. La passione per il mare e per l’attività subacquea lo ha sempre accompagnato durante tutta la sua vita. Fin da bambino l’interesse e lo studio delle specie sottomarine lo ha sempre entusiasmato a tal punto da intraprendere nel 1984 il suo primo corso subacqueo.
Diventato istruttore della FIAS (Federazione Italiana Attività Subacquee) nel 1986, inizia la carriera d’insegnamento con grande impegno ed entusiasmo fino a prendere nel 1992 il brevetto d’istruttore PADI e a costituire la sua prima scuola subacquea. Durante tutta la sua carriera ha sempre coltivato la passione per la fotografia subacquea e i viaggi tanto che nel 1992 parte per la sua prima avventura in crociera in Mar Rosso. Nel 1995 si laurea alla facoltà di Scienze Nautiche con una tesi in Oceanografia sullo studio delle correnti marine nel Mar Mediterraneo.
Nel 1998 inizia la sua carriera come geofisico pur continuando a coltivare i suoi interessi per la didattica subacquea e lo studio appassionato delle specie marine. La possibilità di viaggiare a tempo pieno all’estero gli consente di familiarizzare con la lingua straniera e di acquisire un notevole bagaglio di conoscenze che gli consentirà di tenere seminari in Geofisica Marina e Oceanografia presso Istituti Tecnici sui rilevamenti marini e costieri.
Durante la sua carriera professionale compie immersioni in Australia, Isole Galapagos, Tanzania, Israele, Sinai, ed esplica la sua attività professionale in Korea del Sud, Mar del Nord, Mar Baltico e Nord Africa. Inoltre partecipa attivamente, conseguendo ottimi risultati, a campagne di ricerca subacquea atte all’individuazione d’antiche navi, mediante l’ausilio di veicoli subacquei filoguidati ROV alle Isole Egadi (Sicilia).
Nel 2002 inizia il suo interesse per la subacquea tecnica, diventando istruttore egli stesso, e crea la sua prima scuola capace di soddisfare le esigenze di queste particolari discipline.
Nel 2004 costituisce una società impiegata nel monitoraggio delle acque costiere mediante l’utilizzo di piccoli veicoli filoguidati capaci di operare a grandi profondità.
Il suo interesse per la fauna e la flora subacquea cresce a tal punto da perfezionare la stesura di articoli relativi alle comunità bentoniche del Mediterraneo e alle Tecniche di immersione.
Oggi lavora come libero professionista per compagnie che si occupano d’ingegneria offshore in Italia e all’Estero e si occupa di Attività Subacquea contribuendo attivamente allo sviluppo di tecniche per la permanenza in tutta sicurezza a quote più profonde.
 


 





Amphiprion Percula


Amphiprion Perideraion

 

Amphiprion Bicintus


Amphiprion Frenatus

Porifero Mediterraneo
 

 


PG Home

HomePage