APPUNTI DI VIAGGIO

 

 

Il mio viaggio è stato più di una vacanza, sono partita per lavorare e sono rimasta sulla mia amata isoletta per più di un anno.
Cominciamo dal principio: lavoro come istruttrice subacquea e grazie a questa professione/passione ho avuto la possibilità di viaggiare e conoscere molti posti e persone.
L’ultimo ‘incarico’ mi è stato offerto nell’isola di Saba; devo dire la verità, sono dovuta andare a guardare sull’Atlante dove fosse!!
Saba è parte delle Antille Olandesi, nella parte finale dei Caraibi, poco sopra il Venezuela.
E’ un vulcano estinto, dalla natura incontaminata, disperso in mezzo al Mar dei Caraibi.
Se avete presente l’inizio del film ‘Jurassic Park’, vi può dare un’idea della prima sensazione che si ha arrivando. Un Tirannosauro non sarebbe stonato!
L’isola è stata ribattezzata ‘la Regina Incontaminata’, per un gioco di parole con la ‘regina di Saba’, e il nome non potrebbe essere più appropiato, sia per la vegetazione lussureggiante, sia per la simpatia della popolazione locale, sia per la vita sottomarina.
Immergersi a Saba è un sogno!!
Sono le spugne, dalle diverse dimensioni e forme, a dare al fondale colori indescrivibili, ma ce n’è per tutti: pesci di tutti i tipi e in gran numero, squali, tartarughe, e, per quelli che sanno osservare bene, cavallucci e pesci rana.
Saba è famosa per i suoi pinnacoli sommersi, che sbucano verso l’alto dal blu profondo e sono colonizzati da una miriade di organismi indaffarati.
Tutte le immersioni vanno fatte dalla barca, perchè per via del vulcano dalle pendici scoscese non ci sono vere e proprie spiagge (almeno come quelle larghe e dalla spiaggia bianca che ci vengono in mente pensando ai Caraibi!!). I Diving Centres dell’isola sono tre; io vi suggerisco SeaSaba (www.seasaba.com) perchè è quello per cui ho lavorato e vi posso assicurare professionalità, comfort e sicurezza, con una buona dose di relax e divertimento ‘alla caraibica’. Le due barche di SeaSaba sono le più grandi e comode e vengono riempite con un massimo di 10-12 persone, (anzichè le 25 autorizzate).
Il servizio che SeaSaba offre è incredibile: non vi dico la sorpresa quando Lynn, la propietaria, un giorno mi ha mandata a fare la spesa per un cliente. Semplicemente, una coppia di sub sarebbe arrivata di domenica in uno dei cottage privati e quindi i negozi sarebbero stati chiusi... qualcuno doveva pensare alla loro colazione!
Avete mai visto un Centro Sub offrire un tale servizio?
Non solo, se contattate Lynn, vi può organizzare l’intera vacanza, tramite pacchetti immersioni-hotel molto convenienti. Lei è sempre molto fiera di definirsi ‘la concierge’ dei suoi subacquei e a me non viene in mente altra traduzione che ‘portinaia’ o ‘maggiordomo’!!
Gli hotels sull’isola sono di diverse categorie; vanno da EcoLodge con capanne nella giungla e pannelli solari a piccoli hotels, più costosi ma dal servizio impeccabile.
E’ molto simpatico anche affittare casette private dallo stille caraibico/olandese in paese, come hanno fatto i miei genitori quando mi sono venuti a trovare. Sono stati per un mese e non sono neanche subacquei!! Si sono semplicemente goduti il clima, il sole, le passeggiate e la simpatia della gente. Mia mamma ha fatto anche una prova immersione con me: è stato uno spasso e adesso vuole fare anche il corso!
Ne ho tante da raccontare ma la cosa che per me è stata più strana è non aver MAI avuto dei clienti Italiani. Gli unici sono stati i miei genitori e il mio amico Alfredo che mi è venuto a trovare da Pesaro.
E’ vero che il viaggio non è facile come quello per andare sul Mar Rosso, ma il posto è così unico che vale la pena farsi qualche ora di areo in più.
In più, sull’isola si paga tutto in $ e il cambio $/€, che non è mai stato così favorevole, rende il tutto più interessante ed economico.
Se volete qualche consiglio o vedere più foto potete andare su www.giovannabernardini.it; il sito è ancora in costruzione ma foto e racconti arriveranno presto!

Maggiori informazioni possono essere reperite su:
www.giovannabernardini.it o www.viaggiarealleantille.it
www.seasaba.com/TargetPages/Italiano.htm
www.sabapark.org

.

 



 



Se anche tu vuoi raccontare un viaggio o un'esperienza vissuta in mari lontani scrivici


Torna alla HomePage

torna alla HomePage di Diveitaly


Aggiornato : 29/01/01